Pagella di Franco Di Castro, con timbro “di razza ebraica”

Franco Di Castro, nato nel 1934, nel 1939 fu cacciato dalle scuole pubbliche di Roma perché ebreo. Gli fu concesso di frequentare la scuola in una “sezione ebraica” appositamente allestita all’Istituto Umberto I. Suo padre Alberto era antiquario, ma con le leggi razziali fu obbligato a cambiare mestiere. Quando i nazisti entrarono a Roma e chiesero agli ebrei romani 50 Kg. d’oro in cambio della salvezza, Franco con i genitori e le sorelle scappò di casa trovando rifugio nel convento di Sant’Antonio dei Genovesi. Si salvarono, ma la nonna e le zie vennero deportate.
Dono di Franco Di Castro, 2005.